Ascensore interno per una casa angolare

Come rendere più accessibile la vostra casa angolare, grazie ad un miniascensore interno

Vivete in una casa angolare su più livelli e vi state chiedendo se sia possibile installare un ascensore interno? Rendere più accessibile un’abitazione che si sviluppa su diversi piani è possibile e la scelta del sistema più adatto dipende dallo spazio a disposizione.

Una casa angolare di questo tipo, come una villetta a schiera di testa con giardino, è sicuramente il desiderio di molti. Infatti riceve più luce rispetto alle abitazioni centrali a cui è collegata, perché è esposta su tre lati e se circondata da un giardino è più confortevole, dato che garantisce ai suoi abitanti la riservatezza desiderata. Tuttavia, quando i piani dell’abitazione sono più di due, la presenza delle scale, col tempo, può diventare un problema, soprattutto se in famiglia ci sono anziani, bambini piccoli o persone con disabilità, anche solo temporanea.

Se avete un giardino privato abbastanza grande, potreste decidere di installare un impianto elevatore da esterni. A questo proposito potrebbero tornarvi utili i nostri consigli per scegliere un miniascensore esterno per villette. Invece, quando lo spazio in giardino non basta o se affacciate direttamente sulla strada e quindi non potete occupare il suolo pubblico, l’unica soluzione è intervenire all’interno della vostra casa angolare, installando un miniascensore  oppure, se gli spazi sono davvero troppo angusti, un montascale.

Parliamo di miniascensore (o piattaforma elevatrice) e non di ascensore perché è la soluzione più indicata per l’uso domestico o per migliorare l’accessibilità nei piccoli condomini. L’ascensore, al contrario, è l’ideale per gli edifici con molti piani.

Ascensore o miniascensore? Chiariamo alcune differenze importanti

Il miniascensore non è la versione ridotta dell’ascensore. Sono due sistemi che hanno la stessa funzione, ma caratteristiche tecniche diverse, che li rendono adatti a edifici e usi differenti.

Rispetto all’ascensore, infatti, un miniascensore non è munito di gruppo trazione a bordo macchina e quindi è più leggero e agile. Per essere installato non prevede modifiche strutturali importanti perché procede lentamente: la sua velocità arriva fino ad un massimo di 0,15 metri al secondo e di conseguenza non ha bisogno di uno spazio extracorsa per poter funzionare.

Significa che per installarlo non si devono creare né lo spazio superiore (testata) né quello inferiore (fossa), necessari invece per il funzionamento degli ascensori, che collegano molti piani, sono pensati per un utilizzo frequente e intenso, sopportano carichi elevati e si muovono più rapidamente.

Il miniascensore può essere installato in appoggio sul pavimento, così i lavori di muratura sono ridotti al minimo, e ospitato in spazi davvero molto contenuti, tanto che alcuni modelli di miniascensore da interno, come Armonico, hanno bisogno di un ingombro minimo per l’installazione, ovvero poco più di un metro quadrato.

Quanto ai consumi, le piattaforme elevatrici moderne usano la corrente domestica 220V monofase, quindi sono bassi e possono adattarsi perfettamente alle esigenze di una sola famiglia. Al contrario, l’ascensore consuma molto di più, proprio perché deve sostenere cicli di lavoro più pesanti.

La scelta delle finiture deve rispecchiare lo stile della casa

I miniascensori moderni coniugano perfettamente funzionalità e design, perché possono essere personalizzati rispetto alle caratteristiche dell’edificio in cui verranno installati e allo spazio disponibile, senza sacrificare l’estetica.

A seconda dell’architettura dell’edificio e della disposizione degli spazi della vostra casa angolare, quindi, potreste decidere di installare la piattaforma elevatrice vicino alle scale o in un’area di passaggio che vi permetta di spostarvi facilmente da un piano all’altro. Pensate che così sia troppo visibile e che possa stonare con il resto dell’arredamento?

Non temete! I miniascensori sono personalizzabili nelle finiture e possono adattarsi ad ogni tipo di ambiente domestico: laminati, legno, acciaio inox, pareti in vetro, faretti a LED di diverse forme e dimensioni… potrete creare il mix più adatto perché la piattaforma elevatrice si inserisca perfettamente nella vostra abitazione.

La vostra casa angolare ha uno stile minimale?

Potreste scegliere un miniascensore con castelletto metallico completamente a vista. Un modello di questo tipo, moderno ed essenziale, si sposerebbe perfettamente con l’ambiente che lo circonda, grazie all’accostamento di vetro e metallo.

La vostra abitazione è più classica, con scale in legno e parquet?

Potreste puntare su un miniascensore con vano in muratura, sobrio ed elegante, perché la piattaforma elevatrice sia in armonia con il resto della casa.

Una casa angolare che vi ospiterà per la vita

Quando la famiglia cresce, l’età avanza e le esigenze mutano per via di eventi imprevisti – una malattia, un infortunio, una disabilità – si è spinti a riflettere sulla possibilità o meno di rimanere nell’abitazione su più piani in cui si è scelto di vivere. Le scale, che fino a poco tempo prima erano facili da superare, all’improvviso diventano una barriera, a volte insormontabile.

Eppure non è sempre necessario ricorrere ad un cambiamento così radicale, basterebbe invece eliminare le barriere architettoniche presenti. Una scelta che non solo vi permetterà di vivere a lungo nella casa a cui siete affezionati, ma che contribuirà ad aumentare il valore del vostro immobile.