Cos’è un montacarichi per persone disabili

Il montacarichi per persone disabili esterno o interno è una delle soluzioni più semplici per consentire alle persone che utilizzano una carrozzella o altri ausili al movimento, di superare l’ostacolo delle barriere architettoniche e acquisire autonomia negli spostamenti. Non deve essere confuso con il montascale a pedana che, come vedremo, è un altro strumento utile ad affrontare scale e dislivelli a bordo di una sedia a rotelle.

Migliorare l’accessibilità per le persone disabili dentro e fuori casa

Chi può spostarsi in maniera autonoma quasi non si accorge dei possibili ostacoli che si incontrano ogni giorno: in casa, sul posto di lavoro, nei negozi e durante il tragitto per raggiungere questi luoghi. Salire qualche gradino o percorrere una rampa, anche di lieve pendenza, in generale non rappresenta un problema. Ma se per un attimo ci mettessimo nei panni di una persona disabile che si muove su carrozzella, ci accorgeremmo che pochi gradini trasformano gli spostamenti di routine in faticose prove. Lo Stato ha emanato molte leggi per il superamento delle barriere architettoniche, come la Legge 104, la Legge 13/1989 e il relativo Decreto, che assicurano alle persone con disabilità il diritto di muoversi liberamente e senza ostacoli nella propria casa, al lavoro e negli edifici pubblici. Ascensori, miniascensori, montascale a pedana, sollevatori, montacarichi, montascale a poltroncina sono alcune soluzioni che garantiscono alle persone disabili di muoversi all’interno di un edificio a più piani e sprovvisto di ascensore. La loro funzione è identica – superare le barriere architettoniche – mentre variano le loro caratteristiche e il livello di ingombro e funzionalità.

Guida alla scelta di un montacarichi per disabili

Installare un montacarichi per persone disabili da esterno o da interno permette di spostarsi tra più piani quando la carenza di spazio non consente di installare un ascensore tradizionale o un miniascensore che garantisca lo spazio di manovra sufficiente a una persona sulla sedia a rotelle o non si può ingombrare lo spazio delle scale con un montascale.

Cos’è e come funziona un montacarichi per persone disabili

Il montacarichi è una piattaforma elevatrice pensata appositamente per il trasporto di persone disabili su sedia a rotelle. Funziona a “uomo presente”: il funzionamento è gestito da chi si trova a bordo del montacarichi. È privo di dislivello tra il pianerottolo e l’ingresso della piattaforma, in modo da permettere di salire facilmente e spostarsi tra un piano e l’altro della propria casa, dell’ufficio o di un luogo pubblico. È possibile richiedere un vano chiuso se il dislivello in altezza da coprire è di molti metri. Se invece sono previste solo un paio di fermate, il vano non è necessario. Il montacarichi, disponibile in diversi modelli e allestimenti per interni o per spazi esterni, si adatta alle abitazioni private per collegare più piani di un appartamento, a piccoli condomini, hotel, ristoranti, ambulatori medici, etc. La piattaforma elevatrice Dinamico di KONE Motus, ad esempio, è un montacarichi per disabili che funziona con una trazione elettrica a vite ed è collegata alla corrente elettrica, senza il bisogno di una centralina esterna. Il gruppo di trazione è integrato nella piattaforma. Dinamico ha un ingombro minimo, un basso consumo energetico, è silenzioso e spesso non richiede opere murarie per l’installazione. Basta togliere una mattonella o creare un avvallamento di 50 mm nel pavimento. È adatto a spazi stretti tipici degli edifici storici, ammezzati e mansarde e si muove in modo fluido e costante.

Montacarichi per persone disabili da esterno

Il montacarichi per persone disabili da esterno Dinamico di KONE Motus è in grado di resistere al contatto con gli agenti atmosferici e agli sbalzi di temperatura. Dinamico ha un design elegante grazie ai materiali – vetro, acciaio e alluminio – e diverse vernici tra cui scegliere. È possibile personalizzare il cancelletto e l’alloggiamento delle parti meccaniche a vista. Il sistema soft-start e il meccanismo di discesa automatica di emergenza rendono il movimento sempre confortevole.

Differenze tra un montacarichi per disabili e un montascale a pedana

Un altro ausilio molto diffuso per migliorare l’accessibilità delle persone disabili è il montascale a pedana o a piattaforma, come Fluido di KONE Motus. Si tratta di un montascale adattabile a scale di qualsiasi lunghezza e pendenza, rettilinee o curvilinee. La pulsantiera a bordo permette di controllare il movimento, che ha un andamento regolare e dolce. Al termine dell’uso, la pedana si può piegare per ridurre l’ingombro. Inoltre l’installazione di Fluido è rapida e non necessita opere murarie. Sebbene il montacarichi svolga la stessa funzione del montascale a pedana, a volte è preferibile perché:

  • non ingombra lo spazio della scala
  • a seconda del modello può trasportare più di due persone alla volta
  • può servire per un utilizzo misto di trasporto persone in carrozzella e piccoli carichi sia in ambito domestico (spesa, casse di acqua) che negli spazi comuni (valigie, piccoli carichi di merci)
  • può utilizzare gli spazi esterni dell’edificio senza servirsi delle scale, arrivando direttamente ai pianerottoli
  • può fermarsi anche nei piani ammezzati, grazie al suo ingombro limitato in altezza

I requisiti che rendono accessibile un montacarichi per persone disabili

Il montacarichi per persone disabili da esterno e da interno ha un funzionamento simile a quello degli ascensori. Ciò nonostante gli ascensori seguono la normativa EN 81-41. Per i montacarichi invece si fa riferimento alla Direttiva Macchine 2006/42/CE che detta le regole per il trasporto in sicurezza di persone disabili su sedia a ruote:

  • nella cabina la persona disabile deve potersi muovere e girare comodamente
  • lo spazio di fermata davanti alla cabina deve permettere le manovre della sedia a rotelle
  • non deve esserci dislivello tra la fermata al piano e il pianerottolo
  • le porte ad apertura automatica devono permettere il passaggio della sedia a rotelle
  • deve esserci un meccanismo di sicurezza che blocca la chiusura se qualcosa ostruisce la porta o c’è un’emergenza
  • la velocità di apertura e chiusura delle porte deve garantire il passaggio comodo e sicuro della persona disabile
  • i comandi, le maniglie e il corrimano devono essere a un’altezza facile da raggiungere per chi si trova seduto
  • i comandi devono essere anche in Braille per i non vedenti
  • il pulsante di emergenza che si trova nella cabina dev’essere facile da raggiungere e segnalato da allarme con luci e suoni

Montacarichi per persone disabili: prezzo

Il montacarichi per persone disabili Dinamico di KONE Motus ha un prezzo base di 7.500 euro a cui bisogna aggiungere il costo necessario per:

  • l’installazione, che può essere fatta all’interno o all’esterno
  • il vano, che può essere in muratura o vetro
  • la capienza necessaria, ovvero il numero di persone da trasportare
  • il numero di fermate, che dipende dal numero di piani da superare
  • le finiture, che possono essere standard o personalizzate

Per altre informazioni riguardo al prezzo consulta la guida ai prezzi e ai criteri per scegliere. Per conoscere il costo del montacarichi da esterno o interno per la tua casa chiedi un preventivo. Il sopralluogo è gratuito ed è effettuato da un tecnico KONE che valuta quale dimensione dovrà avere il montacarichi e dove sarà meglio posizionarlo. Sarà a tua disposizione per qualsiasi domanda e in seguito ti invierà un preventivo personalizzato.

Montacarichi per persone disabili: agevolazioni fiscali

Per l’acquisto di un montacarichi per persone disabili da esterno o interno è possibile usufruire di alcune agevolazioni fiscali. Con l’entrata in vigore della nuova Legge di Bilancio 2022:

  • è stato prorogato il Superbonus 110% secondo scadenze diverse in base al tipo di edificio. Bisogna distinguere tra condominio o edificio unifamiliare. Rientrano nel bonus, in alcuni casi specifici, le spese per l’abbattimento delle barriere architettoniche che favoriscono gli spostamenti di persone con disabilità o che hanno superato i 65 anni di età
  • è stata prorogata fino 31 dicembre 2024 la detrazione del 50% dell’importo IRPEF prevista dal bonus ristrutturazione. Si accede al bonus per l’installazione di ascensori, miniascensori e montacarichi, se qualificati come manutenzione straordinaria in ambito di ristrutturazione.

Contattaci per parlare con un tecnico KONE dei tuoi dubbi sulle agevolazioni a cui puoi accedere o per fissare un sopralluogo gratuito.

Un montacarichi migliora la qualità della vita delle persone disabili

Come abbiamo visto, una piccola modifica a un edificio può migliorare moltissimo la vita delle persone disabili che si muovono su una sedia a rotelle. Il montacarichi per persone disabili da esterno o da interno rende accessibili tutti i luoghi della vita quotidiana e facilita il superamento delle scale per arrivare al proprio appartamento in condominio, raggiungere il piano dell’ufficio e spostarsi all’interno di negozi e ristoranti.

Contattaci

Scrivici se hai bisogno di informazioni di qualsiasi tipo o vuoi prendere appuntamento con un consulente KONE. Sopralluoghi e preventivi sono sempre gratuiti: elaboreremo per te una simulazione del montascale o dell’ascensore inserito nei tuoi ambienti e ti aiuteremo a scegliere il prodotto e le finiture più adatte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.