Barriere architettoniche 2021: agevolazioni fiscali e finanziamenti

Liberi di muoversi nella propria casa

Ancora oggi, le barriere architettoniche sono un problema per tante persone che hanno difficoltà di movimento, come anziani, chi è costretto in carrozzella o chi deve trasportare dei pesi.

Innumerevoli sono i luoghi che presentano ostacoli alla libertà di movimento: dagli edifici pubblici, come uffici e negozi, alle case private. 

Vediamo a quali finanziamenti e agevolazioni fiscali è possibile accedere nel 2021 per acquistare miniascensori e montascale in modo da superare il problema delle barriere architettoniche.

Riqualificare casa e abbattere le barriere architettoniche con il Superbonus 110%

Un’importante novità introdotta dalla nuova Legge di Bilancio 2021 è l’inserimento del bonus ascensori all’interno del Superbonus 110%.

Dal 1° gennaio 2021 chi esegue un intervento trainante come l’installazione di un cappotto termico (efficientamento energetico) o l’adeguamento sismico (sisma bonus) può richiedere il bonus ascensori come intervento trainato per:

  • l’acquisto di ascensori e montacarichi
  • l’abbattimento delle barriere architettoniche, in alcuni casi specifici, per favorire gli spostamenti di anziani che hanno più di 65 anni o persone con disabilità

Si può usufruire della detrazione del 110% in cinque quote annuali e, per la parte di spesa sostenuta nel 2022, in quattro quote annuali dello stesso importo.

La richiesta di accesso al Superbonus può essere presentata entro il 31 dicembre 2022 anche se, a quella data, è stato eseguito solo il 60% dei lavori.

Ristrutturare casa con le detrazioni IRPEF del 50%

La detrazione IRPEF del 50% per le ristrutturazioni edilizie è stata prorogata fino al 31 dicembre 2021 dalla nuova Legge di Bilancio.

Si può accedere alle detrazioni per interventi di installazione di ascensori, miniascensori, montascale e montacarichi, se rientrano tra gli interventi di manutenzione straordinaria; l’IVA è al 10%.

Il tetto di spesa massimo per cui i proprietari possono fare richiesta è di 96.000 euro ed è possibile fruire delle detrazioni IRPEF del 50% in tre diversi modi:

  1. ripartire la detrazione in dieci quote annuali di pari importo, a partire dall’anno in cui è stata sostenuta la spesa
  2. trasformare l’importo corrispondente in credito d’imposta
  3. chiedere lo sconto in fattura

Le modalità 2) e 3) – novità introdotte dalla Legge 77/2020 (ex Decreto Rilancio) – permettono di cedere il credito a KONE o ad altri soggetti, come banche, intermediari finanziari e istituti di credito.

Finanziamenti KONE per acquistare miniascensori e montascale

Chi sceglie di acquistare un miniascensore – Armonico, Armonico Leggero o Dinamico – o un montascale come Vivace, o Fluido, della linea KONE Motus può chiedere un finanziamento direttamente a KONE per importi a partire da 5.000 euro.

I consulenti KONE sono sempre disponibili per un preventivo e, in seguito, per la compilazione della richiesta. Il finanziamento verrà erogato alla fine dei lavori. 

È possibile pagare in rate da 12 a 60 mesi e per i primi due anni KONE si fa carico degli interessi. Il finanziamento è compatibile con le agevolazioni fiscali per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, di ristrutturazione edilizia, e di manutenzione straordinaria.

IVA agevolata al 4% per l’acquisto di ascensori e montascale

Chi supera le barriere architettoniche con l’acquisto di piattaforme elevatrici e montascale per favorire le persone con ridotta mobilità motoria ha diritto all’IVA agevolata del 4%, al posto dell’IVA ordinaria del 22%. Nel caso in cui l’acquisto rientri nelle detrazioni al 50% per manutenzione straordinaria l’IVA è del 10%.

Detrazione del 19% per eliminare le barriere architettoniche

La Legge n° 13/1989 prevede la detrazione fiscale del 19% per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Può accedere alla detrazione chi acquista mezzi per l’accompagnamento, la deambulazione, il movimento, il sollevamento delle persone che hanno difficoltà a muoversi in autonomia. Se si è già usufruito delle detrazioni del 50% per ristrutturazione si può accedere a un’ulteriore detrazione del 19% solo per l’eccedenza.

Il finanziamento e l’agevolazione 2021 che fa per te

Dunque, per risparmiare sull’acquisto di un miniascensore, un montascale o un montacarichi KONE Motus ci sono diverse soluzioni:

  • bonus ascensori per casi specifici, se si fa un intervento di efficientamento energetico o di adeguamento sismico, usufruendo delle detrazioni del 110%
  • detrazioni del 50% per ristrutturazione se l’installazione di ascensori, miniascensori, montascale e montacarichi, rientra tra gli interventi di manutenzione straordinaria. In questo caso, l’IVA è al 10%. Inoltre è possibile trasformare l’importo corrispondente alla detrazione in credito d’imposta, da cedere a KONE o altri soggetti, o chiedere lo sconto in fattura
  • IVA agevolata del 4% per l’acquisto di piattaforme elevatrici e montascale
  • detrazioni del 19% per l’acquisto di mezzi che favoriscono gli spostamenti e i movimenti

Indipendentemente dall’agevolazione che sceglierai potrai richiedere anche il finanziamento KONE dell’importo per l’acquisto di un miniascensore, un montascale o un montacarichi, con comode rate da 12 a 60 mesi, così da poterti muovere in libertà nella tua casa.

Contattaci

Scrivici se hai bisogno di informazioni di qualsiasi tipo o vuoi prendere appuntamento con un consulente KONE. Sopralluoghi e preventivi sono sempre gratuiti: elaboreremo per te una simulazione del montascale o dell’ascensore inserito nei tuoi ambienti e ti aiuteremo a scegliere il prodotto e le finiture più adatte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *